Cerca
Close this search box.

BLOG

Quartiere perfetto dove vivere

Scegliere il quartiere perfetto dove abitare

Quartiere perfetto dove vivere. I consigli per trovarlo.

Cercare il quartiere ideale in cui vivere può essere un’impresa ardua, soprattutto per i tanti fattori da considerare. 

Dalla sicurezza alla convenienza, dalle scuole ai servizi, trovare il posto perfetto per la propria casa richiede una pianificazione e una ricerca che non possono essere lasciate al caso. 

In questo articolo vogliamo fornire i nostri migliori consigli per trovare il quartiere più adatto alle proprie esigenze.

Ci concentreremo non solo su quelle del momento, ma vi aiuteremo ad allargare la prospettiva e considerare anche quelle le necessità i bisogni, i sogni ed esigenze future. 

Del resto, si sa, come diceva Oscar Wilde: “la vita è quello che ti succede mentre sei impegnato a fare altro”.

Fattori da considerare nella scelta del quartiere

I principali fattori da considerare per scegliere il quartiere più adatto alle proprie esigenze variano a seconda del periodo di vita in cui ci si trova.

Il quartiere ideale è tale perché, come in un caleidoscopico microcosmo, fornisce risposte a esigenze mutevoli nel tempo.

Che vogliate comprare casa per la prima volta, trasferirvi con la vostra giovane famiglia, o godervi serenamente la pensione, vi forniremo gli strumenti essenziali per prendere una decisione informata. 

Di seguito, troverete paragrafi dedicati a tre tipologie di persone che si trovano in “fasi diverse della vita”:

Il quartiere ideale per famiglie con figli in età scolare o che progettano di averne

Le giovani coppie che comprano casa acquistano quasi sempre un trilocale, accompagnando la decisone dalla frase: “Così un domani…”.

Se vi riconoscete in queste intenzioni o avete già figli, è importante capire se nel quartiere in cui state acquistando casa, troverete una serie di servizi essenziali a rendervi la vita più facile.

Prima di fare la proposta d’acquisto, anche se la casa vi sembra perfetta, passeggiate per il quartiere in diversi momenti della giornata e pensate ai servizi necessari a gestire senza stress un bimbo piccolo, piccolissimo o relativamente autonomo.

Prestate attenzione anche alle parti comuni del condominio, all’ampiezza dell’ascensore, alle barriere architettoniche. Pensate alla presenza di un passeggino, perché presto potreste vivere quegli spazi in maniera diversa.

Cosa vi serve nel vostro nuovo quartiere?

1. Scuole e asili nido

Nel quartiere in cui vorreste vivere e in cui vi immaginate per i prossimi dieci anni ci sono asili nido, scuole d’infanzia e scuole primarie?

Poter andare a scuola a piedi è un valore aggiunto che non solo stimola l’indipendenza dei bambini, ma concede anche un tocco di allegria ai genitori che possono investire quel tempo nel rafforzamento del legame.

Accompagnare i propri figli a scuola a piedi aiuta le relazioni sociali con altri genitori che fanno altrettanto. Regala anche una migliore percezione della qualità della vita, rispetto al dover prendere l’auto.

In città di medie dimensioni, ogni quartiere ha un Istituto Comprensivo. 

Nati nel 1994 per rispondere ad un’emergenza territoriale montana, sono cresciuti per perseguire un progetto pedagogico unitario.

Dal 1998, vengono indicati come “il modello di punta del dimensionamento delle istituzioni scolastiche, propedeutico al conferimento dell’autonomia”.

Offrono una continuità didattica di tipo verticale, dalla scuola materna alle medie.

Non tutte le scuole sono uguali. È quindi importante informarsi preventivamente e capire se l’Istituto Comprensivo situato nel quartiere, risponde alle esigenze di qualità di istruzione e di proposte extra scolastiche che sono importanti per la propria famiglia.

Nella fascia d’età che va dalla materna alle medie, ci sono almeno altri quattro servizi importanti da tenere in considerazione. 

Vediamoli. 

2. Aree verdi e parchi

Il “parco” di quartiere è davvero un plus irrinunciabile quando si hanno figli in età scolare o si vuol mettere al mondo un bambino.

La sua presenza da sola però non basta. Il parco, che sia piccolo o grande, deve essere di qualità

Frequentate il parco del quartiere in cui si trova la casa che vi piace e osservate cosa fanno e di cosa hanno bisogno i bambini.

È abbastanza ombreggiato? Ci sono panchine per sedersi? Ci sono le isole dedicate ai piccolissimi? Qual è il livello di manutenzione? È ben tenuto o è lasciato andare a vandalismi?

Oltre che di svago per i figli (e di riposo beato per i neonati) il parco è un’ottima occasione per socializzare e sentirsi parte di una comunità

Una bella area verde in prossimità dell’abitazione è uno di quei tasselli che contribuisce ad aumentare la qualità della vita.

3. Parrocchia/oratorio/centri giovanili/comunità di vicinato

Vivere in un quartiere con una parrocchia, un oratorio o un centro giovanile è di fondamentale importanza per una famiglia con figli in età scolare. 

Queste risorse locali offrono numerosi vantaggi che vanno oltre l’aspetto religioso. 

Spazi sicuri in cui bambini e ragazzi possono vivere esperienze comunitarie e instaurare amicizie extra scolastiche.

Vivere in maniera proattiva le iniziative della comunità del quartiere crea un senso di appartenenza e di supporto tra le famiglie, spesso gettando le basi di durature amicizie.

Associazioni sportive

Un altro tassello per valutare la qualità del quartiere in cui vivere se si hanno figli in età scolare, è la presenza di attività sportive.

Praticare uno sport all’interno del proprio quartiere offre due vantaggi.

I bambini possono coltivare le proprie passioni sportive e sviluppare una mentalità positiva verso l’attività fisica. 

Se una famiglia vuole avvicinare il proprio bambino allo sport fin dalla tenera età, ben potrebbe scegliere una delle associazioni sportive presenti nel quartiere. Una scelta che abbatte una delle principali fonti di stress: gli spostamenti per raggiungere le strutture sportive. 

Sicurezza del quartiere

Un ambiente sicuro è fondamentale per la tranquillità e il benessere della famiglia.

Se non si conosce a fondo il quartiere in cui si sta cercando la casa dei sogni, è bene informarsi presso il locale comando di Polizia Municipale, sul tasso di criminalità della zona o sull’eventuale presenza di aree pericolose o incidenti frequenti.

Il quartiere ideale per famiglie o singoli senza figli o con figli grandi

Se vi trovate in questa fase della vita e state cercando casa in un nuovo quartiere, ci sono alcuni elementi che potete considerare.

Assecondando indoli, passioni e lavoro potrete contemperare diverse esigenze e mantenere alta la vostra qualità di vita.

Se amate l’intrattenimento, la vostra casa dei sogni si trova in un quartiere che offre un’ampia gamma di proposte culturali e di divertimento. 

La presenza di teatri, cinema, gallerie d’arte e altri luoghi di interesse artistico può arricchire la vostra vita quotidiana e soddisfare la vostra sete di cultura. 

Non solo, ristoranti, pizzerie e locali serali che offrono una certa movida, contribuiranno a rendere la vostra vita sociale dinamica e ricca di incontri.

Se appartenete alla generazione Z, può essere che prediligiate una mobilità condivisa come car sharing e mezzi di trasporto pubblico. In questo caso, la centralità del quartiere e l’accessibilità ai servizi diventano elementi fondamentali nella scelta della miglior casa nella miglior zona per voi.

Se per voi è importante una certa dinamicità del quartiere, considerate attentamente questi fattori ricordando che spesso, in città come Milano o Torino, movida non significa centro, tutt’altro. 

Se amate la tranquillità e la natura, la scelta del quartiere per una nuova casa può sembrare una sfida, specialmente in città grandi. 

Tuttavia, qualche soluzione c’è. 

Le città, sia medie che grandi, stanno investendo molte risorse in aree verdi. La casa perfetta nel quartiere perfetto per gli amanti della tranquillità deve tenere in considerazione, prima di tutto, la densità abitativa del quartiere.

La zona perfetta per voi deve offrire aree verdi, parchi ben curati, piste ciclabili o zone pedonali, possibilmente raggiungibili a piedi.

Se la tranquillità è una priorità, meglio visitare il quartiere in orario serale/notturno. Spesso, durante il giorno i locali più modaioli sono chiusi e non se ne percepisce la presenza.

Nonostante l’ambiente urbano, è possibile con trovare un quartiere che soddisfi esigenze di silenzio e natura, tale da vivere la vita di città senza dover rinunciare alla bellezza e alla serenità di un po’ d verde vicino casa.

Il quartiere ideale per chi vuol godersi la pensione.

Molte persone con figli fuori casa, spesso si trovano a fare i conti con abitazioni troppo grandi per le proprie esigenze, che comportano spese impegnative per manutenzioni e servizi accessori. 

Il desiderio è quello di trovare un immobile che risponde meglio alle mutate esigenze, sia per quanto riguarda lo spazio che le necessità che si dovranno affrontare.

Se trasferirsi in altre zone geografiche non è un’opzione, spesso un semplice cambio di quartiere, soprattutto in grandi città, può da solo soddisfare nuovi bisogni e necessità.

Per godersi il meritato riposo senza ansie, soprattutto se i figli sono lontani, è fondamentale considerare una serie di servizi essenziali che possono migliorare la qualità della vita durante la terza età. 

Il primo aspetto da valutare è la vicinanza a strutture mediche

Ospedale, ambulatori di quartiere, centri sanitari e farmacie, sono cruciali per garantire un facile accesso all’assistenza sanitaria e alle cure necessarie. 

Anche la vicinanza a servizi di assistenza domiciliare o strutture di cura a breve o lungo termine, può offrire una rete di supporto adeguata qualora in futuro ci fosse bisogno di assistenza supplementare. 

Un secondo aspetto di fondamentale importanza è la presenza di negozi di vicinato.

Supermercati e botteghe per avere facile accesso a cibi freschi e sani, così come negozi di abbigliamento, bar e parrucchiere. 

Avere tutto a portata di mano e raggiungibile a piedi, contribuisce a uno stile di vita sano e equilibrato.

Altri aspetti da considerare sono indubbiamente la vicinanza a fermate di trasporto pubblico e la presenza di aree verdi e parchi, per godersi attività all’aperto, fare passeggiate rilassanti e socializzare con altri membri della comunità. 

Scegliere un quartiere che offre questi servizi essenziali garantirà un ambiente sicuro, confortevole e adatto alle esigenze delle persone che vogliono godersi appieno gli anni della maturità.

Adattabilità del quartiere nel tempo 

La ricerca del quartiere ideale richiede – come abbiamo visto – una valutazione attenta di numerosi fattori, che variano in base alle diverse fasi della vita. 

Dalle famiglie con figli in età scolare ai singoli senza figli o con figli grandi, fino alle persone che si godono la pensione, ogni individuo ha esigenze specifiche che devono essere prese in considerazione nella scelta del luogo in cui vivere. 

Abbiamo voluto evidenziare l’importanza di servizi per ogni singola fase della vita, che contribuiscono a una migliore qualità di vita. 

Tuttavia, per molti è impensabile cambiare casa più volte nel corso della vita.

In questo caso, se cercate una “casa per sempre”, l’attenzione all’offerta del quartiere diventa imprescindibile.

Prestate la dovuta attenzione a tutti gli elementi che vi abbiamo esposto.

Ragionate sul fatto che quel che rende davvero un quartiere ideale, è la sua capacità di adattarsi nel tempo

Un quartiere che è perfetto per una giovane coppia potrebbe non essere adatto a una famiglia con figli adolescenti o a una persona anziana. 

Pertanto, è fondamentale considerare non solo le esigenze attuali, ma anche quelle future, cercando un equilibrio tra la presenza di servizi essenziali e la possibilità di adattarsi ai cambiamenti della vita nel corso degli anni. 

La scelta di un quartiere adattabile nel tempo garantirà una maggiore soddisfazione e un senso di appartenenza duraturo, consentendo alle persone di creare radici e costruire una vita gratificante nel proprio ambiente circostante.

Potrebbe interessarti anche

Marketing Offline Per Agenzie Immobiliari. Il Brand.

Marketing offline per agenzie immobiliari. Il brand.

Con l’avvento del marketing digitale si è reso essenziale saper utilizzare diverse piattaforme e tecniche per rimanere competitivi sul mercato. Tuttavia, sarebbe un grave errore credere che i “vecchi sistemi” di marketing per agenzie immobiliari siano superati. In questo articolo trovi i nostri migliori consigli sulle strategie di marketing offline per agenzie immobiliari.

marketing immobiliare

Strategie di digital marketing immobiliare – Parte 1

Per fare marketing on line, è fondamentale stabilire il budget e capire quali strategie adottare. Alcune possono essere gestite in autonomia, mentre altre richiedono il supporto di professionisti del settore. L’importante è mettere in conto la propria presenza, competenza e conoscenza del cliente.